Lug 17

Meno incentivi per chi dal 1° gennaio 2009 vorrà installare un impianto fotovoltaico in Germania.

E’ quanto previsto da un emendamento alla legge sulle fonti rinnovabili, frutto di un sostanziale accordo tra le forze di governo, che sarà formalizzato a breve.

Attualmente le tariffe incentivanti, di durata ventennale e in vigore dal 2004, sono:

0,574 €/kWh per impianti fino a 30 kWp
0,546 €/kWh per impianti da 30 a 100 kWp
0,54 €/kWh per impianti oltre 100 kWp

Gli impianti installati a terra beneficiano di una tariffa incentivante di 0,457 €/kWh, qualsiasi sia la dimensione dell’installazione.

fotovoltaico-in-germania

L’emendamento, a meno di ulteriori ritocchi, prevede tagli scaglionati nel tempo e diversi a seconda della tipologia di installazione prevista: per gli impianti sugli edifici le riduzioni partiranno gradualmente dal 2009 con un taglio dell’8%, di un ulteriore 8% nel 2010 e del 9% nel 2011. Agli impianti a terra sarà tolto il 10% nel 2009 e un ulteriore 10% nel 2010. I sistemi fotovoltaici su facciate non avrebbero più neanche il bonus di 0,05 €/kWh probabilmente abolito.

Questa, dal punto di vista del cliente tedesco, rappresenta una pessima notizia. Potrebbe forse significare che la Germania stia avendo un ripensamento sulle proprie scelte energetiche?

A noi tuttavia piace pensare che tali scelte siano state fatte in quanto il mercato tedesco è ormai maturo e non ha più bisogno di un simile aiuto di stato. Paradossalmente questo potrebbe risultare molto positivo per noi italiani. Negli ultimi anni infatti non si sono ottenuti gli abbassamenti di prezzo auspicati per il semplice motivo che c’è una forte carenza sul mercato delle componenti di base dei pannelli: quelle mitiche celle di silicio che rappresentano il cuore del sistema.

Meno incentivi in Germania, paese tra i più grandi acquirenti sul mercato mondiale, significano meno richiesta ed un probabile abbassamento globale dei prezzi. In una situazione come quella italiana, in cui gli incentivi sono relativamente modesti, un abbassamento auspicabile di alcune centinaia di euro per kWp installato, porterebbe essere una salutare boccata d’ossigeno.

1 commento »

1 commento su “La Germania riduce gli incentivi al fotovoltaico: il male per i tedeschi potrebbe essere il bene per gli italiani ?”

    Luigi Scrive:
    14 marzo 2009

    Volevo sapere se in Basilicata è prevista la realizzazione di impianti fotovoltaici mediante l’installazione di pannelli a terra.

Scrivi un commento