Ago 18

Attualmente nel mondo sono in funzione 440 centrali nucleari, di cui 150 in Europa. Molte altre sono in costruzione soprattutto in Cina ed India.

Quanto sono sicure le centrali nucleari?

Come funzionano i reattori EPR, detti di III generazione?

Piero Angela e Lorenzo Pinna affrontano l’argomento attraverso un interessante approfondimento, tema di questo contributo video. Anche l’Italia, che ha rinunciato a questo tipo di energia, usa la corrente elettrica prodotta dall’atomo importandola da Francia, Svizzera e Slovenia. In pratica 8 centrali nucleari lavorano per soddisfare il 20% del fabbisogno italiano. Nonostante ciò il costo dell’energia in Italia è superiore del 60% alla media europea.

Nucleare Piero Angela
Click sull’immagine per guardare il video

4 commenti »

4 commenti su “Reattori nucleari di ultima generazione: Piero Angela ci illustra come funzionano”

    manuel Scrive:
    28 febbraio 2009

    Perchè invece di puntere al nucleare di 3° generazione epr l’italia non punta al nucleare di 4° generazione considerato più sicuro ed efficace?

    riscaldamento globale Scrive:
    23 dicembre 2009

    In qualsiasi punto del pianeta scavando a poche centinaia di metri si trova calore. In particolare in decine di migliaia di punti ci sono sacche magmatiche sfruttabili con apposite centrali geotermiche della stessa potenza di una centrale nucleare. Le centrali geotermiche di Larderello producono il 25% dell’energia elettrica necessaria in Toscana.

    Risulta evidente che se lo scopo delle centrali nucleari fosse quello di produrre calore, converrebbe, a minor prezzo, senza inquinare e senza consumo di materie prime, costruire centrali geotermiche.

    Le centrali nucleari sono un importante prova del complotto globale per produrre energia nel modo più costoso e inquinante possibile.

    Si tratta di un complotto globale, è spiegato benissimo su questo sito
    http://domenico-schietti.blogspot.com/2009/10/la-storia-del-potere-in-base-al.html

    Sono tutti d’accordo a boicottare la Serpentina di Schietti, le Navi di Schietti, il Motore di Schietti, e tanti altri metodi per produrre energia pulita come la geotermia, e quindi si tratta di un complotto per cambiare il clima, causare povertà e alimentare l’odio tra i popoli per generare guerre.

    Non è difficile da capire, se scoppia una guerra aumentano le richieste di fucili, cannoni, missili, aerei e bombe. I produttori di armi hanno interesse che i popoli litighino fra loro e quindi pagano agenti provocatori.

    Se cresce la povertà aumenta il numero dei ladri quindi aumentano le spese per la polizia, i controlli, i sistemi di sicurezza, le prigioni e la giustizia. Chi dovrebbe combattere la malvivenza in realtà ha interesse che ce ne sia sempre di più e quindi paga agenti per creare disordini e crisi economiche.

    Se crescono i consumi di energia aumentano gli introiti per i produttori di petrolio che quindi boicottano l’energia pulita pagando agenti appositi che promuovano l’utilizzo del loro prodotto a danno di quello degli altri.

    Se vengono costruite grandi opere ci saranno grandi affari per i costruttori edili al punto che ne vorranno sempre di più grandi e inutili pagando agenti perchè pubblicizzino l’utilità di opere costosissime.

    I poteri occulti spesso sono aziende che hanno convenienza quando aumentano i problemi e quindi che si sono unite per creare un governo mondiale ombra e una rete di agenti incaricati di creare il caos in tutto il mondo per causare guerra, povertà, cambiamento climatico.

    Fonti:
    http://domenico-schietti.blogspot.com

    Incredibile Scrive:
    26 aprile 2010

    Tutti a tirar fuori complotti del piffero. Mai nessuno che consideri la scienza per quella che è. Ma secondo voi fare buchi nell’entroterra è meno pericoloso del nucleare? I rischi di destabilizzazione geotermica sono elevatissimi. Di centrali nucleari ne è pieno il mondo e sono lo strumento più pulito e sicuro che esiste oggi. Dico solo a chi legge: lasciate stare i siti dove tutti dicono tutto e il contrario di tutto. Prendevi un buon libro di storia e leggetevi cosa è successo a Chernobyl e perchè. Non potrebbe più accadere quello che è successo decenni fa. Poi andate da un fisico all’unversità e chiedetegli cosa ne pensa. Anzichè aver paura del nucleare abbiate paura di chi non conosce.

    fantastico Scrive:
    12 ottobre 2010

    Agenti provocatori a destra e a manca, complotti a go-go, mi son perso in un dedalo nucleare!
    Rischi di destabilizzazione geotermica? Oibò perchè non la smettiamo a far miniere?
    Alcune delle rocce più ricche di uranio sono a notevoli livelli di profondità!!! Peccato rinunciarci.
    Ho preso una serie di buoni libri su Chernobyl, m’è venuta tanta caccarella: gente che lavorava con il nucleare (checche se ne dica molto pericoloso) dovrebbe essere prudente e coscienziosa, ma riesce a fare cazzate da provocare una apocalisse. Non mi dice bene; possiamo progettare delle centrali strafiche e sicure ma poi le dobbiamo dare da gestire a un trota padano.
    Il massimo però è leggere che le centrali nucleari è pieno il mondo (Come i funghi) e…sono lo strumento più pulito e sicuro che esiste oggi… sono un maschio, permettete che mi tocchi lì? M’è passato davanti agli occhi il TITANIC!!!

Scrivi un commento